Di fronte all'atrio d'ingresso c''è una cappellina, già cella del B. Nicola Saggio da Longobardi, che l'abitò nella seconda metà del Seicento, quando fungeva da portinaio del Convento.
Questo s
anto Religioso laico, che camminò sulle orme di S. Francesco, morì a Roma nel 1709 e fu beatifìcato da Pio VI, nella Chiesa di S. Francesco di Paola ai Monti, in cui si venera il suo corpo, il 12 settembre 1786.