Di tipo gotico, ha l'impronta di un'autentica opera d'arte. Formato da colonne a fascio, poggianti su basi sagomate a motivi zoomorti e a fogliami e sormontate da eleganti capitelli, fu voluto da San Francesco a nobile suggello della sua grandiosa opera di fondatore a Paola.
La parte superiore, incornicia in affresco (sec. XV) una Madonna con ai Iati i due Santi di Paola e di Assisi.
I due affreschi laterali ricordano due miracoli del Santo. Sulla parete di sinistra, un altro affresco mostra il Santo che protegge i tre Ordini da Lui fondati.
La pietra sulla colonnina a destra, resa leggera dal Santo, fu trasportata alla fabbrica del Convento da un barone calabrese ammalato, il quale ottenne così la guarigione.