Di questa splendida opera in legno, non si conservano i mobili originali distrutti da un incendio nel 1910, che sono stati però sostituiti da altri mobili in noce massiccio finemente lavorati, nel 1914, dal maestro Francesco Minervino di Paola.